Contributi ai fondi
salva-Stati

Talvolta si pensa che l'Italia abbia ricevuto aiuti dall'Unione Europea durante gli anni della crisi economica.

L'Italia è al terzo posto dell'area euro per aiuti versati ai paesi in difficoltà e per contributi agli strumenti finanziari europei creati durante la crisi economica (i cosiddetti "fondi salva-Stati" EFSF e ESM), utilizzati per fornire assistenza finanziaria a Cipro, Grecia, Portogallo e Irlanda.

Come riportato dal Supplemento al Bollettino Statistico della Banca d'Italia dell'ottobre 2014 il nostro Paese ha contribuito dal 2012 al 2014 con una quota del 18,5%, per un valore pari a 60 miliardi di euro, che hanno concorso all'incremento del debito pubblico italiano.

L'Italia è il terzo contributore dell'area euro per aiuti versati ai paesi in difficoltà

Scarica il materiale per la stampa